Ritorno all’attività regolare dopo un infortunio: quanto ci vuole?

da | 14 Lug, 2017

  1. Inizio
  2. /
  3. L'Esperto Risponde
  4. /
  5. Ritorno all’attività regolare dopo...

Prenota la Tua Valutazione Muscolo-Scheletrica Gratuita

I nostri specialisti sono a tua completa disposizione per diagnosticare e valutare i tuoi problemi e costruire insieme a te un percorso personalizzato che ti aiuterà a recuperare la tua salute ed il tuo benessere fisico e mentale.

Quando potrò tornare alle mie attività regolari?

La risposta a questa domanda è complessa poiché un precedente infortunio è la causa principale di un nuovo infortunio, qualunque esso sia da un trauma cranico, ad una distorsione ad uno strappo muscolare. Ritorno alle attività significa arrivare a quel punto del recupero dove una persone è abile per tornare a muoversi, lavorare o giocare ai livelli pre infortunio. Utilizzando dei test funzionali il Medical Sangallo è in grado di pianificare il ritorno alle attività basandosi su semplici, ripetibili, oggettive misurazioni.

Fattori quotidiani per il rischio infortuni:

  1. Infortunio precedente
  2. Asimmetrie funzionali
  3. Coordinazione neuromuscolare sub-ottimale

Ci sono alcuni fattori quotidiani che possono aumentare il rischio di infortuni. Come accennato in precedenza, uno di questi è l’aver già subito un infortunio.

Una volta che si è stati vittima di un infortunio, il rischio di subirne un altro aumenta considerevolmente.

Questo può essere dovuto a cambiamenti nella struttura del corpo, come ad esempio debolezza muscolare o instabilità articolare, che possono rendere più difficile svolgere determinate attività senza correre il rischio di nuovi infortuni.

Un altro fattore quotidiano che può aumentare il rischio di infortuni sono le asimmetrie funzionali, ovvero differenze nella forza o nella mobilità tra gli arti o tra i lati del corpo. Queste asimmetrie possono rendere più difficile svolgere determinate attività e aumentare il rischio di infortuni, soprattutto se non vengono corrette.

Infine, una coordinazione neuromuscolare sub-ottimale può aumentare il rischio di infortuni. La coordinazione neuromuscolare si riferisce alla capacità del sistema nervoso di comunicare con i muscoli e di coordinare i movimenti del corpo. Se il livello della coordinazione neuromuscolare è sub-ottimale, può risultare più difficile svolgere determinate attività in modo sicuro e di conseguenza aumenta il rischio di infortunio.

Ritorno dopo infortunio

Fattori addizionali:

  • Sovrallenamento / sovraccarico – debole programmazione
  • Squilibrio della muscolatura fasica rispetto alla tonica
  • Squilibrio tra flessori ed estensori
  • Mobilità, stabilità e movimenti funzionale non ottimali
  • Disfunzione anatomica / strutturale
  • Tecnica insufficiente / meccanismi di allenamento
  • Fatica / Mancanza di esercizio fisico / Povera coordinazione
  • Allenamento “casalingo”
  • Disinformazione – Poche scelte di allenamento
  • Lesione dei tessuti molli
  • Alto o aumentato stress
  • Infezioni / Malattie acute o croniche
  • Mancanza di supporto nutrizionale
  • Diminuzione o mancanza di sonno riposante
  • Squilibri del sistema nervoso autonomo

Sintomi di infiammazione:

  • Dolore
  • Calore
  • Rossore
  • Gonfiore
  • Riduzione o mancanza di funzionalità

Obiettivi del recupero:

  • Primum non nocere (prima cosa non fare male). Monitorare il recupero     biologico dei tessuti, l’intensità e la frequenza delle attività.
  • Diminuire le asimmetrie e ridurre i rischi potenziali di infortunio
  • Apportare il minimo apporto per reintrodurre un sistema di allenamento che riporti la persona alle attività richieste e alle performance del proprio sport

Medical Sangallo è in grado di accompagnare la persona alla ripresa delle proprie attività.

Di solito utilizziamo la progressione Riabilitazione – Riabilitazione + allenamento – Allenamento.

Offriamo consulenze nutrizionistiche per affrontare al meglio il processo di recupero.

Possiamo offrire un servizio di personal trainer per riacquisire le abilità inerenti il proprio sport.

FMS, Functional Movement System per ottenere dei markers oggettivi, ripetibili e affidabili sul movimento.

Il colloquio iniziale e quelli intermedi ci permettono di conoscere le aspettative della persona e quindi di adattare il percorso riabilitativo – motorio.


Ringraziamo la pagina http://uprightmovement.com/ che nella persona di Corey Jung ci ha permesso di utilizzare loro materiale


Conclusioni

In generale, è importante essere consapevoli dei fattori quotidiani per il rischio di infortuni e fare tutto il possibile per ridurli. Ad esempio, dopo un infortunio, può essere utile lavorare con un professionista della riabilitazione per ripristinare la forza e la stabilità muscolare e prevenire ulteriori infortuni. Inoltre, è importante prestare attenzione alle asimmetrie funzionali e lavorare per correggerle, ad esempio attraverso esercizi di riequilibrio o di allungamento. Infine, è importante prestare attenzione alla coordinazione neuromuscolare e fare esercizi specifici per migliorarla, come ad esempio esercizi di equilibrio o di propriocezione.


Prenota ora la tua valutazione. La valutazione ha un costo di 50€, per te che stai leggendo questo articolo è completamente gratuita!

Prenota ora

Medical Sangallo

Da oltre 20 anni il nostro scopo è la cura della sua persona nella sua totalità. Idrokinesiterapia, riabilitazione, osteopatia, medicina sportiva...

Ultimi articoli del Blog

Lesioni Muscolari

Lesioni Muscolari

Proviamo a fare chiarezza su uno degli argomenti sui quali si sentono maggiori leggende: le lesioni muscolari. Questo è quello che la scienza attualmente consiglia di fare.

leggi tutto

Prenota Oggi la Tua Valutazione Muscolo-Scheletrica Gratuita

I nostri specialisti sono a tua completa disposizione per diagnosticare e valutare i tuoi problemi e costruire insieme a te un percorso personalizzato che ti aiuterà a recuperare la tua salute ed il tuo benessere fisico e mentale. 

Skip to content