Capire il Dolore all’Osso Sacro: sintomi, cause e trattamenti efficaci

da | 16 Feb, 2024

  1. Inizio
  2. /
  3. Fisioterapia e Riabillitazione
  4. /
  5. Capire il Dolore all’Osso...

Prenota la Tua Valutazione Fisioterapica Gratuita

I nostri Fisioterapisti sono a tua completa disposizione per diagnosticare e valutare i tuoi problemi e costruire insieme a te un percorso personalizzato che ti aiuterà a recuperare la tua salute ed il tuo benessere fisico e mentale. La valutazione sarà eseguita da un Fisioterapista specializzato.

Il dolore all’osso sacro è una condizione che può causare notevole disagio e limitare le attività quotidiane. Capire le cause e i trattamenti disponibili è fondamentale per gestire efficacemente questo disturbo e migliorare la qualità della vita. In questa guida, esploriamo in dettaglio tutti gli aspetti del dolore all’osso sacro, dall’anatomia alle opzioni di trattamento, fornendo informazioni essenziali per affrontare questa condizione in modo adeguato.

Cos’è il dolore all’osso sacro?

È una condizione caratterizzata da sensazioni di dolore, rigidità e disagio localizzate nell’area alla base della colonna vertebrale.

Perché è importante conoscere questo disturbo?

Comprendere il problema è cruciale per identificare le cause sottostanti e adottare il trattamento più appropriato. Un’adeguata gestione del dolore può contribuire significativamente al benessere generale e alla funzionalità quotidiana.

Anatomia dell’area

Per capire questa condizione, è essenziale avere familiarità con l’anatomia dell’area coinvolta. Di seguito vediamo la posizione di quest’osso nel corpo umano e le sue principali funzioni.

Cos’è e dove si trova l’osso sacro?

È una struttura ossea abbastanza larga, di forma più o meno triangolare, situata alla base della colonna vertebrale. È composto da cinque vertebre fuse insieme e si trova tra le due ossa dell’anca, formando la parte posteriore della pelvi.

Posizione anatomica dell'osso sacro

Quali sono le sue funzioni?

Questo osso svolge diverse funzioni molto importanti nel tuo corpo, tra cui:

  • Supporto: l’osso sacro supporta il peso del corpo e facilita il trasferimento del peso sulle gambe quando sei in piedi e mentre cammini e corri.
  • Protezione: protegge gli organi interni della cavità pelvica, come ad esempio il retto, la vescica e gli organi riproduttivi.
  • Articolazione: insieme con l’osso iliaco (che fa parte dell’anca) serve per stabilizzare la pelvi e consentire il movimento.
  • Punto di attacco muscolare: l’osso sacro fa da punto di attacco per diversi muscoli del bacino e delle gambe, favorendo il movimento e la stabilità del tuo corpo.

Cosa può causare dolore all’osso sacro

Il dolore all’osso sacro può derivare da diversi problemi, dalle lesioni traumatiche a condizioni degenerative importanti. Vediamo insieme le più comuni.

Cause traumatiche

Le lesioni traumatiche, come cadute, incidenti automobilistici o impatti diretti sull’area dell’osso sacro, possono provocare oltre al dolore acuto (immediato) anche dolore cronico (a lungo termine). Fratture dell’osso sacro o lesioni dei tessuti circostanti possono essere una conseguenza di questo tipo di trauma.

Donna con dolore all'osso sacro per caduta scale

Cause posturali

Una postura scorretta durante le attività quotidiane e lavorative può esercitare pressione e stress eccessivo sull’osso sacro e sulle altre strutture vicine, causando dolore e disagio. Stare seduti a lungo, sollevare pesi in modo errato e posture scorrette durante qualsiasi attività fisica o a riposo possono contribuire al dolore dell’osso sacro.

Cause di origine artritica

Condizioni infiammatorie come l’artrite possono colpire il sacro e le articolazioni sacroiliache, causando infiammazione, dolore e rigidità. L’artrite reumatoide, la Spondiloartrite e l’artrite psoriasica sono alcune delle condizioni artritiche che possono interessare questa regione.

Cause muscolari

I muscoli che circondano il sacro possono diventare tesi o infiammati a causa di sovraccarico, tensione o movimenti ripetitivi. Questo può portare a dolore nella zona dell’osso sacro, soprattutto durante il movimento o l’esercizio.

Gravidanza

Durante la gravidanza, i cambiamenti ormonali e il peso addizionale possono esercitare una pressione eccessiva sull’osso e sulle articolazioni sacroiliache, causando dolore lombare e pelvico. Questa condizione si presenta, di solito, durante il terzo trimestre di gravidanza in maniera più o meno pronunciata.

donna incinta fa esercizi per il dolore all'osso sacro

Altre cause del dolore all’osso sacro

Altre condizioni mediche, come tumori ossei, infezioni o anomalie congenite, possono contribuire al dolore dell’osso sacro. Proprio per questo motivo è molto importante esaminare sempre la storia clinica del paziente e condurre esami diagnostici appropriati per determinare la causa specifica del dolore.

Sintomi comuni

Il dolore all’osso sacro può manifestarsi con una varietà di sintomi che possono influenzare la qualità della vita quotidiana.

Dolore

Il dolore è ovviamente il sintomo predominante di questa condizione. Può variare da lieve a grave e può essere descritto come un dolore sordo, pulsante o bruciante localizzato nell’area dell’osso sacro. Il dolore può peggiorare durante il movimento, la seduta prolungata o quando c’è pressione sulla zona.

Rigidità e Difficoltà di movimento

La rigidità lombare e pelvica sono un altro sintomo comune che accompagna il dolore all’osso sacro. I pazienti colpiti di solito sperimentano difficoltà nei movimenti quando devono piegarsi o alzarsi in piedi da seduti, così come nel sollevare le gambe. Questo genere di limitazioni può influenzare le tue attività quotidiane e lo svolgimento delle normali funzioni motorie.

Altri sintomi

Oltre al dolore, alla rigidità e alla limitazione del movimento, il dolore all’osso sacro può essere associato a sintomi aggiuntivi, tra cui:

  • Dolore che si irradia verso la zona lombare, i glutei o verso la parte posteriore delle cosce.
  • Sensazione di pressione e pesantezza nell’area pelvica.
  • Intorpidimento o formicolio nella zona lombare e pelvica.
  • Difficoltà nel sedersi o nell’alzarsi in piedi.
  • Per le donne, peggioramento dei sintomi durante il periodo mestruale.

Consultare un professionista sanitario qualificato per una valutazione e un trattamento adeguato è fondamentale per riconoscere le cause e formulare una corretta diagnosi e terapia per la condizione.

Diagnosi del dolore all’osso sacro

Per identificare con precisione le cause del dolore all’osso sacro e sviluppare un trattamento adeguato ed efficace, è necessario sottoporsi a una valutazione accurata da parte di un professionista sanitario. Di seguito vediamo i passaggi più comuni per la diagnosi di questa condizione.

Visita medica

Una visita medica approfondita è il primo passo nella diagnosi del dolore all’osso sacro. Durante la visita, il medico esamina attentamente la tua storia clinica, inclusi sintomi specifici, eventuali traumi precedenti, condizioni mediche preesistenti ed il tuo stile di vita. Il medico di solito conduce anche un esame fisico per valutare il tuo movimento, la sensibilità nella zona colpita e la presenza di eventuali anomalie nell’area lombare e pelvica.

Esami diagnostici

In alcuni casi, potresti dover fare esami aggiuntivi per confermare la diagnosi ed identificare le cause del dolore all’osso sacro. Questi esami possono includere:

  • Radiografie: Le radiografie dell’area lombare e pelvica possono rilevare anomalie, fratture o cambiamenti degenerativi delle articolazioni.
  • Tomografia computerizzata (TAC/TC) o risonanza magnetica: Questi test avanzati possono fornire immagini dettagliate delle strutture ossee, dei tessuti molli e delle articolazioni, consentendo una valutazione più approfondita della condizione anatomica.
  • Analisi: esami del sangue e analisi delle urine, possono essere utilizzati per escludere altre cause come infezioni e processi infiammatori.

medico guarda radiografia osso sacro

Trattamenti del dolore all’osso sacro

Il trattamento per il dolore all’osso sacro dipende sempre dalle cause sottostanti e dalla gravità dei sintomi. Esistono diverse opzioni di trattamento disponibili, che vanno da semplici rimedi casalinghi per i casi più semplici alla fisioterapia e trattamenti medici più avanzati, per i casi più importanti.

Rimedi “casalinghi”

Nei casi lievi di dolore all’osso sacro, possono essere utilizzati rimedi casalinghi per alleviare i sintomi e favorire il recupero. Questi possono includere:

  • Applica ghiaccio o calore sulla zona dolorante per ridurre l’infiammazione e lenire il dolore.
  • Riposa ed evita le attività che aggravano il dolore, come correre, sollevare pesi o assumere posizioni che mettono stress sulla zona lombare e pelvica.
  • Se il tuo medico lo consiglia, prendi farmaci da banco, come antidolorifici o antinfiammatori non steroidei (FANS), per alleviare il dolore e l’infiammazione.

Fisioterapia

La fisioterapia svolge un ruolo fondamentale nel trattamento del dolore all’osso sacro, aiutando a migliorare la mobilità, rafforzare i muscoli circostanti e ridurre il dolore. Le tecniche utilizzate possono includere:

  • Esercizi di stretching per migliorare la flessibilità e ridurre la rigidità muscolare.
  • Esercizi di rafforzamento per potenziare i muscoli del core, della schiena e del bacino, migliorando la stabilità e il sostegno della colonna vertebrale.
  • Terapia manuale per migliorare la mobilità articolare e ridurre la tensione muscolare.
  • Tecniche di rilassamento e gestione dello stress per alleviare la tensione e favorire il benessere generale.

Fisioterapista mostra modello anatomico della pelvi

Trattamenti medici per condizioni importanti

Nei casi più gravi di dolore all’osso sacro, possono essere prescritti trattamenti medici più avanzati, tra cui:

  • Iniezioni di corticosteroidi o anestetici locali per ridurre l’infiammazione e alleviare il dolore.
  • Terapie di blocco nervoso per interrompere temporaneamente la trasmissione del dolore lungo i nervi interessati.
  • Farmaci antinfiammatori o miorilassanti per ridurre l’infiammazione e alleviare la tensione muscolare.

Intervento chirurgico per i casi gravi

Negli casi più gravi o quando altri trattamenti non forniscono sollievo adeguato, può essere considerata l’opzione chirurgica. Gli interventi chirurgici per il dolore all’osso sacro sono rari e possono includere la rimozione di tessuto cicatriziale, la stabilizzazione delle articolazioni sacroiliache o la fusione spinale per stabilizzare la colonna vertebrale.

La scelta del trattamento dipende sempre dalle esigenze individuali del paziente, dalla gravità dei sintomi e dalla causa sottostante del dolore all’osso sacro.

Prevenzione del dolore all’osso sacro

Prevenire il dolore all’osso sacro è possibile attraverso l’adozione di misure mirate che favoriscono la salute della tua colonna vertebrale e della regione pelvica. Di seguito vediamo insieme alcune strategie per ridurre il rischio di sviluppare questa condizione.

Consigli per una postura corretta

Mantenere una postura corretta durante le attività quotidiane e lavorative è fondamentale per prevenire il dolore. Ecco alcuni suggerimenti utili:

  1. Siedi con la schiena dritta e sostenuta da una sedia confortevole, mantenendo i piedi appoggiati a terra e le ginocchia alla stessa altezza o leggermente più basse delle anche.
  2. Evita di piegarti in avanti e inarcare eccessivamente la schiena quando sollevi pesi.
  3. Utilizza cuscini di supporto lombare o un cuscino da sedia per aiutarti a mantenere una postura corretta quando siedi a lungo.

infografica postura seduta corretta

Esercizi di stretching e rafforzamento

Fare esercizi per migliorare flessibilità e forza nella regione lombare e pelvica può aiutarti a prevenire il dolore. Alcuni esempi di esercizi che puoi provare:

  1. Stretching dei muscoli della schiena, dei glutei e degli arti inferiori per migliorare la flessibilità e ridurre la tensione muscolare.
  2. Esercizi di rafforzamento del core per stabilizzare la colonna vertebrale e migliorare il sostegno della zona lombare e pelvica.
  3. Attività aerobiche a basso impatto, come nuoto o camminata, per migliorare la resistenza e la salute generale della colonna vertebrale.

Altre misure preventive

Oltre alla postura corretta e all’esercizio fisico regolare, ci sono altre misure preventive che possono aiutarti a ridurre il rischio di sviluppare dolore all’osso sacro:

  1. Mantieni un peso adeguato al tuo corpo per ridurre il carico sulla colonna vertebrale e sulla regione pelvica.
  2. Evita o limita le attività che possono mettere stress eccessivo sull’osso sacro, come saltare o sollevare pesi eccessivi.
  3. Utilizzare dispositivi di supporto durante l’attività fisica o il sollevamento pesi, come cinture lombari o ausili ortopedici.

Seguendo queste linee guida e adottando uno stile di vita sano, puoi ridurre significativamente il rischio di sviluppare problemi e condizioni che portano al dolore e favorire il benessere della tua colonna vertebrale e della regione pelvica.

In conclusione

Il dolore all’osso sacro può essere un disturbo debilitante che influisce sulla qualità della tua vita quotidiana. Tuttavia, con la giusta comprensione delle cause, dei sintomi e dei trattamenti disponibili, puoi gestire efficacemente questa condizione e tornare a vivere una vita attiva e senza dolore.

Ricorda che la prevenzione è essenziale. Mantenere una postura corretta, eseguire esercizi di stretching e rafforzamento e adottare uno stile di vita sano possono aiutarti a ridurre il rischio di sviluppare questa condizione.

Se hai dolore all’osso sacro o sintomi simili, Medical Sangallo ti offre la prima valutazione muscolo-scheletrica, con un nostro fisioterapista professionista, completamente gratis! Prenota la tua visita online oggi stesso per iniziare il percorso verso il sollievo dal dolore e il recupero della funzionalità.

Non lasciare che il dolore all’osso sacro limiti la tua vita. Affronta questa condizione con fiducia e fai il primo passo verso il recupero oggi stesso.


Prenota ora la tua valutazione muscolo-scheletrica per te che stai leggendo questo articolo è completamente gratuita! La valutazione sarà eseguita da fisioterapisti specializzati

Prenota ora

Medical Sangallo

Da oltre 20 anni il nostro scopo è la cura della sua persona nella sua totalità. Idrokinesiterapia, riabilitazione, osteopatia, medicina sportiva...

Ultimi articoli del Blog

Prenota Oggi la Tua Valutazione Fisioterapica Gratuita

I nostri Fisioterapisti sono a tua completa disposizione per diagnosticare e valutare i tuoi problemi e costruire insieme a te un percorso personalizzato che ti aiuterà a recuperare la tua salute ed il tuo benessere fisico e mentale. La valutazione sarà eseguita da un Fisioterapista specializzato.

Skip to content